• Home
  • /Quattro zampe a scuola

Tara Green World all’interno delle scuole

“Amatevi ed amate tutte le creature viventi!
Insegnate ai vostri bambini il rispetto anche per il più piccolo degli insetti, insegnate loro la Vita e spiegate la morte come un processo naturale sul quale non abbiamo nessun diritto. Spiegate che uomini ed animali sono fratelli uniti nello stesso intento: Vivere ed Amare.” (V.Suyren)

Progetto “Quattro zampe a scuola”

“Quattro Zampe a Scuola” si pone come obiettivo quello di insegnare al bambino a relazionarsi correttamente con i propri amici a quattro zampe e ad avere un maggiore rispetto nei confronti dell’ambiente naturale che lo circonda.
Tale progetto, in un mondo tempestato da attività virtuale, prevede il recupero del contatto quotidiano con la natura e con le sue meraviglie.

In epoca attuale assume sempre maggiore importanza l’esigenza di educare l’uomo al rispetto del proprio ambiente. Il progetto “Quattro Zampe a Scuola” è volto ad Educare i bambini di oggi, ovvero gli uomini del domani, a relazionarsi nel modo corretto con gli animali e a vivere in armonia con la natura.

Recenti casi di cronaca riportano a spiacevoli episodi di bimbi o persone aggrediti da animali domestici o randagi. A causa del continuo aumento del numero di animali da compagnia è di fondamentale importanza il fattore educativo, a partire anche dagli istituti scolastici, per creare un modo nuovo di relazionarsi con gli animali e con l’ambiente.

L’uomo è un animale sociale e in quanto tale ha la necessità di relazionarsi con gli animali, instaurando con essi dei veri e propri legami affettivi.

In alcuni casi l’animale può garantire la sostituzione di affetti mancati o carenti, come pure favorire i contatti inter‐personali (funzione di “lubrificante sociale”); risulta poi fondamentale la funzione educativo ‐ pedagogica legata, in modo particolare, al mondo dell’infanzia.

Da vari anni, infatti, la ricerca psicologica mette in evidenza come la relazione tra bambini ed animali apporti benefici nelle varie fasi dello sviluppo: i bambini che possono avere contatti con animali domestici acquisiscono la capacità di prendersi cura, di rispettare l’altro anche nella sua diversità e con le sue necessità.

Prendersi cura di un animale o comunque interagire con questo con una certa frequenza presuppone l’assunzione di un buon livello di responsabilità da parte del bambino, che impara a nutrire e ad accudire un altro essere vivente.
Il prendersi cura di un animale, inoltre, implica una serie di successive e complesse decisioni; queste, per essere prese, richiedono processi di percezione e valutazione della realtà e di attribuzione di significato ai dati acquisiti dal contesto.

“Educare i nostri bambini al rispetto e alla libertà di ogni essere senziente è piantare il seme di un mondo migliore.”

Per info: educazione@taragreen.it